Legge di bilancio 2019: le principali misure a carico dei Comuni

La legge di bilancio 2019 porterà delle importanti variazioni nei flussi di cassa degli enti locali rispetto agli anni precedenti. Il provvedimento con l’impatto più importante sarà probabilmente l’eliminazione del blocco delle aliquote locali e delle addizionali su IRPEF, IRAP e IMU/TASI. Questa decisione potrebbe consentire di ritoccare l’imposizione verso l’alto all’80% delle amministrazioni, generando entrate aggiuntive sino a 2 miliardi di euro. Una misura che certamente avrà un impatto positivo ...

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

Anticipazioni di liquidità: una concreta soluzione per i debiti della PA italiana?

La legge di bilancio 2019 (commi 849-857) ha introdotto la possibilità per Regioni, Province, Città metropolitane e Comuni di richiedere alle banche, agli intermediari finanziari, alla Cassa depositi e prestiti e alle istituzioni finanziarie dell’Unione europea, anticipazioni di liquidità a breve termine per il pagamento di debiti certi, liquidi ed esigibili, maturati alla data del 31 dicembre 2018, relativi a somministrazioni, forniture, appalti e obbligazioni per prestazioni professionali. Gli enti interessati ...

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

L’avvio di SIOPE+: prime evidenze di un percorso in fieri

L’art. 1, comma 533, della legge 11 dicembre 2016 (legge di bilancio 2017), ha previsto l’evoluzione della rilevazione SIOPE in SIOPE+, al fine di migliorare il monitoraggio dei tempi di pagamento dei debiti commerciali delle amministrazioni pubbliche attraverso l’integrazione delle informazioni rilevate da SIOPE con quelle delle fatture passive registrate dalla Piattaforma elettronica (PCC) e, in prospettiva, di seguire l’intero ciclo delle entrate e delle spese. SIOPE+ è una nuova piattaforma ...

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

Blocco pagamenti PA: cosa significa per le imprese

Lo scorso dicembre, la Commissione europea ha deferito l’Italia presso la Corte di Giustizia Comunitaria a causa dei tempi di pagamento delle PA nazionali. Durante la crisi finanziaria globale, le PA hanno aumentato esponenzialmente il tempo di pagamento delle fatture, incrementando lo stock di debito da saldare, che ha raggiunto i 91 miliardi nel 2012. A 6 anni di distanza i nostri enti continuano a saldare i propri debiti in ...

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del Sito stesso. Proseguendo con la navigazione, l’Utente accetta l’utilizzo dei cookie. Se l’Utente non accetta espressamente l’utilizzo dei cookie, può manualmente cambiare le preferenze all’interno delle Impostazioni del proprio browser. I dettagli sull’utilizzo dei cookie sono disponibili alla seguente pagina.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi